Giorno per giorno

Felice Saturnalia a te :-)

Vorrei farti un augurio più vicino al mio modo di vivere e pensare, che è poi quello di molti che passano da questo sito.

In casa mia fa bella mostra di sé un albero (sintetico) addobbato a festa. Ha ormai una certa età e data la resistenza ci farà compagnia probabilmente per tanti altri anni. Ma non correre a conclusioni facili: non è un albero di natale. Il mio è un albero di Saturnalia.

Saturnalia è infatti l’antica festa in onore del dio Saturno, una delle più antiche del calendario festivo romano, la cui caratteristica di addobbo erano i rami di pino infiocchettati e colorati, spesso anche fuori dalle porte. Si celebravano ogni anno, in origine per un solo giorno, forse partendo dal 17 dicembre e proseguiva per più giorni, di solito fino al 26 dicembre. La festa di Saturnalia cadeva non a caso durante il riposo dai lavori agricoli e rappresentavano la temporanea liberazione dalle fatiche del lavoro, dalle costrizioni sociali e dalle convenzioni morali. La festa, dedicata Saturno quale dio della fertilità, serviva anche ad augurare la fecondità della terra. Da qui l’uso di un sempreverde come il pino, per l’augurio di fertilità e prosecuzione della vita vegetale durante la pausa dell’inverno.

Durante Saturnalia si tenevano grandi banchetti cui era consentito di partecipare a tutti, indipendentemente dalla loro estrazione sociale e culturale. E cos’altro poteva mancare? Lo scambio di regali, c’era anche quello. Certo, poi sono arrivati i cattolici e le stesse date, gli stessi usi, sono stati adattati a tutt’altre faccende. Oggi è la festa del consumismo e dello spreco, che francamente in periodo di crisi fa anche un po’ tristezza.

Ma Saturnalia no, Saturnalia non è una festa triste: sono i giorni dell’anno in cui la terra riposa e non si può fare nulla, bisogna riposare, contemplare, rilassarsi, guardare agli altri con serenità. Sono giorni da regalarsi, da rispettare, come è giusto che si rispettino tutti i ritmi della Terra.

Allora eccomi qui sul divano, di fronte al mio pino di Saturnalia, che lentamente, oziosamente e serenamente ammicco un Felice Saturnalia a te 🙂

Un abbraccio,

Erbaviola

Previous Post Next Post

12 Comments

  • Reply Lory dicembre 25, 2008 at 9:03 pm

    Ciao,
    leggo volentieri da qualche settimana il tuo blog che trovo interessante.
    Non conoscevo la festa di Saturnalia, ma condivido con te la tristezza di un consumismo dilagante in periodo di crisi (e non solo).
    Ti auguro di passare buone feste ed un felice anno nuovo pieno di post interessanti!!!

    Baci
    Lory

  • Reply La vicina dicembre 26, 2008 at 12:45 pm

    Allora Felice Saturnalia anche a voi! Natale, Saturnalia, Ramadam… a mio parere, ognuno di noi ha il suo “momento” per festeggiare, che significa appunto riposarsi, fermarsi un momento per stare con le persone che amiamo. Per noi, il “momento” è: staccare i pc, spegnere la tv e dedicare tutto il nostro tempo e le nostre attenzioni alla piccola di casa.

  • Reply Azabel dicembre 26, 2008 at 2:15 pm

    Buona Saturnalia a te!

  • Reply Nina dicembre 27, 2008 at 1:30 pm

    FELICE SATURNALIA A TE ERBETTA! 😀 (E grazie della storia di Saturnalia ‘in anteprima’, ai bimbi è piaciuta molto e abbiamo dato un senso all’albero di natale 😉 )

  • Reply Enrica dicembre 27, 2008 at 1:31 pm

    Ciao carissima, sono passata per dirti che ho fatto le briochine salate e sono state un successone!!! Tu hai fatto le crocchette?

    Felice Saturnalia anche a te! Smack! Enrica

  • Reply Erbaviola dicembre 27, 2008 at 1:40 pm

    @ Lory: ciao, grazie! 🙂 ma il tuo blog non si apre, mi ridai il link?! 😀

    @ La Vicina: noi siamo pronti ragazzi, quand’è che venite a trovarci con la piccola fatina? dai, dai! Io sono a casa fino al 6 gennaio! 🙂

    @ Azabel: grazie! 🙂

    @ Nina: ciao! mi raccomando di rispettare Saturnalia e riposaaaaaaareeeeee!!!

    @Enrica: fatte, fatte e successone anche per me!! 😀 Pubblicherò la tua ricetta con una piccola modifica vegan ma sono state apprezzatissime da tutti, ti saranno fischiate le orecchie 😀

  • Reply Lory dicembre 27, 2008 at 11:11 pm

    Eccolo: http://tatone2001.blogspot.com/

    Ti avviso: sono alle prime armi, con il blog, i post sono pochi.

  • Reply Marta dicembre 28, 2008 at 12:40 pm

    ciao erbaviola,
    che bella questa festa…non lo sapevo..mi sa che il prossimo anno festeggeremo anche noi Saturnalia 🙂 Grazie per queste preziose informazioni.
    Buona continuazione.
    Marta-veganswiss

  • Reply lisa gennaio 3, 2009 at 1:10 am

    oh..oh..
    “Il sole ritorna sempre, e con lui la vita,
    soffia sulla brace e il fuoco rinascerà”

  • Reply Flamma dicembre 20, 2009 at 10:24 pm

    Come ti capisco, anche il mio alberello saturnalioso si sta riempendo di addobbi, un pò lentamente, come è giusto che sia ora che la Terra rallenta i suoi ritmi… ma presto sarà finito, con tutti i suoi nastri colorati!
    Volevo farti i complimenti per il tuo blog, è davvero bello e soprattutto interessante! ^_^

    un abbraccio forte!

  • Reply Erbaviola dicembre 21, 2009 at 1:58 pm

    Grazie a te Fiamma e tanti auguri per il tuo neonato blog! Ho cercato anche di lasciarti un commento ma non me lo permette… In ogni caso, buon Saturnalia 😀

  • Reply L’ALBERO DI SATURNALIA » dicembre 15, 2010 at 12:24 pm

    […] e prosecuzione della vita vegetale durante la pausa dell’inverno. (ne avevo già parlato qui un paio di anni […]

  • Leave a Reply

    Condividi
    Pin
    Tweet