Browsing Tag

formaggi veg

torta pasqualina vegan
Appelli & Boicottaggi, Giorno per giorno, Ricette

Torta pasqualina vegan (ricetta per il rifugio Miletta)

Come state? So che molti di voi saranno in vacanza e io mi riaffaccio solo per una ricetta e per una buona causa. La ricetta, adatta a questa settimana, è una torta pasqualina vegan e spero che sarà utile a chi cerca qualcosa di classico per un pic-nic o per il pranzo. Sono anzi tre ricette… le trovate di seguito. 
L’occasione è una raccolta di foto e ricette vegan per il Rifugio Miletta, di cui vi invito a leggere la storia e gli intenti se non lo conoscete già. Sono persone molto impegnate che curano animali abbandonati o in difficoltà, tra mille peripezie. In questo video potete sentire da Alessandra Motta cosa fa il rifugio e quali sono le emergenze in questo momento.  Continue Reading

gatto Koi a 20 giorni
Conferenze & corsi, Giorno per giorno, Orto, Vita da veg

Settembre nell’orto e i prossimi appuntamenti, con gattino!

Come sempre, nei periodi in cui ho molti impegni e sono in giro quasi tutti i fine settimana per presentare i libri, finisco per fare all’ultimo minuto un post-memo sui prossimi appuntamenti e varie. Perciò questa settimana va così. Sono anche un po’ in crisi da lavoro: da una parte tante cose bellissime, occasioni magnifiche, progetti interessanti e dall’altra sono veramente stanca e desiderosa di rallentare un po’. Le due cose si scontrano quasi ogni giorno, così alla sera raccolgo i pezzi e mi dispero su come far fronte a tutti gli impegni del giorno dopo. Più, chiaramente, gli imprevisti.

Insomma, a volte fare un lavoro che piace molto rischia di assorbirti completamente, è storia antica. Ma sono in attesa di dicembre e delle mie sanissime ferie in cui ho in programma di spegnere completamente il computer e prendermi una pausa mentale. Per non cadere in tentazione, mi sto preparando un angolo lettura molto accogliente al piano di sotto (lontanissima dal computer) e una lista di restauri per la casa che mi terranno impegnata quando non avrò voglia di uscire e nemmeno di oziare.

orto di erbaviola settembre 2014

Scusate per la pessima foto, ma l’ho fatta lunedì mattina al volo, sporgendomi dalla finestra, in una delle rare giornate di sole di questa estate. L’orto quest’estate è stato un po’ più povero del solito ma comunque sufficiente per noi, anzi, abbiamo fatto anche molti vasi di conserve per l’inverno  e sughi pronti con l’abbondanza di pomodori di fine agosto. Ora siamo nella fase di ultima raccolta di prodotti estivi e cambio colture con quelle più invernali. Il weekend ci vedrà alle prese con il trapianto di un po’ di crucifere e nella semina di altre biete, spinaci e catalogna… sì, per la mia schiscetta quotidiana! Intanto nell’orto,  in questo pezzo che si vede in foto – da sinistra a destra: mele, tarassaco, portulaca, piantaggine e stellaria (sotto il melo), pomodori san marzano e ciliegini (legati con bamboo, quasi finita la stagione), zucchine Milano e trombetta di Albenga (quasi finito il ciclo), zucche Hokkaido (una fa capolino arancione), rucola, biete, pezzo solo terra che verrà seminato questa settimana a catalogna, spinaci e radicchi, poi di fianco una fila di peperoncini, due di peperoni (questi con le bacchette perché sono così carichi che si piegavano a terra le piante), striscia in attesa di cavolfiori da trapiantare, poi cicorino, lattughino, basilico, melograno (nell’angolo), pesco (quello al centro), more (lungo due lati della bordura, si intravede la fine in basso, per l’anno prossimo sarà una recinzione completa tutta di more e lamponi)- Mi pare tutto. Infine, dietro il melo c’è il compost

 

vivi consapevole 38 grazia cacciola

E’ già uscito il nuovo numero di ViviConsapevole, rivista gratuita online e nella mia rubrica per questi mesi si parla di iperico, ricci e… scopritelo!

miveg2014_erbaviola

28 Settembre 2014 – MiVeg – Festival Vegan all’Idroscalo – Milano
11.00 – Preparare Formaggi Veg sani e gustosi. Durante lo showcooking verrà presentata la seconda edizione del volume e verranno preparate dal vivo alcune nuove ricette di formaggi vegetali.
16.00 – Coltivare e cucinare i germogli, il super-cibo. Durante lo showcooking verrà presentato in anteprima il volume “Il grande manuale dei germogli“, Macro edizioni, e verranno mostrate dal vivo alcune tipologie e tecniche di coltivazione dei germogli.

notte veg rimini 2014

4 ottobre 2014 – NOTTE VEG a Rimini – Sala Conferenze Palazzo del Podestà, dalle 18.30. Showcooking Formaggi Veg a ingresso libero, a seguire Apericena vegan. Tutte le informazioni nella locandina sopra.

altromercato grazia cacciola

25 ottobre 2014 – DECRESCITA E DOWNSHIFTING ALLA CITTA’ DELL’ARTE DI BIELLA con Altromercato, presso Cafeteria LuogoComune, Città dell’arte. (orario in corso di definizione, tardo pomeriggio)
Conferenza “Autoproduzione e decrescita: la rivoluzione autonoma per una battaglia globale.
A seguire apericena veg a cura di Altromercato nella Cafeteria della Città dell’arte.

gatto Koi a 20 giorni

E infine, nota di gaudio! Non cercavamo di allargare la famiglia ma, come si sa, queste cose capitano quindi eccovi il bellissimo Koi a 20 giorni, 300 grammi di fluffosità e fame, in braccio alla sua salvatrice Valentina che lo sta accudendo amorevolmente dopo che il piccolino è stato abbandonato, ha perso mamma e fratelli. Quindi a breve farà un viaggetto per arrivare a casa Erbaviola e conquistare tutti.

 

grazia cacciola salone del libro di torino 2014 casa cookbook
Conferenze & corsi

Di ritorno dal Salone del Libro 2014 e ringraziamenti

Dopo tanto lavoro e preparativi, dopo la bellissima giornata, è tempo di ringraziamenti.
Un grazie di cuore a tutte le belle persone intervenute, soprattutto a chi ha trovato i posti esauriti e si è adattato per terra o in piedi per un’ora, a chi ha assaggiato senza saperne nulla di cucina vegan e ha gioito entusiasta, a chi si è rassegnato agli assaggi terminati e sta comunque provando a casa a ripetere le ricette, a chi mi ha scritto la sera stessa che adesso è convinto di passare a vegan perché sarà facilissimo con i formaggi vegetali e a chi mi ha scritto email bellissime dopo lo showcooking o la chiacchierata allo stand (sto rispondendo a tutti, sono tornata stanotte!). Grazie a chi ha apprezzato la crema di formaggio messicana, il gouda vegetale, la ricotta vegan, la formaggella ai semi di lino e finocchietto selvatico e mi ha fatto avere le sue impressioni, compreso il critico del Gambero Rosso che ha esclamato “Il formaggio di soia è buonissimo!“. Sono soddisfazioni! (Era il mio gouda vegetale). Continue Reading

giveaway erbaviola #2 Un libro semina idee
Giveaway, Libri

Giveaway “Formaggi Veg” – Un libro semina idee #2

Riparte oggi Un libro semina idee, con un regolamento tutto nuovo e una finalità: far nascere da un libro un’occasione per diffondere idee positive. Le modalità sono state concordate con un sondaggio pubblico sulla mia pagina facebook e ha vinto l’idea del dar vita a qualcosa di nuovo e di impegnarsi.
Non è un giveaway in cui basta cliccare qui e là o dove ci sono estrazioni a sorte. Non voglio dilungarmi oltre sulle ragioni, che sono comunque state espresse bene da molti e leggibili sulla mia pagina facebook per chi fosse interessato a conoscerle. Continue Reading

Formaggio di tofu alla senape di Digione - Maillé Dijion Originalle - Formaggi Veg
Ricette

CENE VELOCI E CREMA DI TOFU ALLA SENAPE DI DIGIONE

 

Formaggio di tofu alla senape di Digione - Maillé Dijion Originalle - Formaggi Veg

Gennaio è un mese a dir poco terribile, pieno di corse e progetti che cominciano, la testa piena di cose da fare e da imparare, riunioni in tutte le salse: di persona, al telefono, videoconferenza… mi sembra di essere la dea Kalì che fa il giocoliere tra telefoni, computer, tablet… molto downshifting eh?
Lo so, per quanto io cerchi di fare una vita pacifica, il lavoro tende all’entropia e invade un po’ questa vita. Poco, comunque, rispetto a tanti anni fa e solo in pochi periodi (quando la mia metà leggerà questa affermazione, verrà a vedere a che punto è arrivato il mio naso da Pinocchio!).
Ho delle fantasie di vita lenta, insomma, un po’ come capita a tutti. A volte le realizzo, a volte no. Ecco, questo è più realistico.

Non bastasse il lavoro, a tutto questo caos di ripresa si è aggiunta la nuova edizione di Formaggi Veg. Ecco, questa è la prima volta che mi capita il libro esaurito a soli due mesi dall’uscita! Sono felice eh, anzi ringrazio tutti quelli che l’hanno apprezzato e tutte le persone fantastiche che sto conoscendo semplicemente scambiandoci ricette, pareri e modifiche.
Però ammetto che sono quasi caduta dalla sedia quando me l’hanno comunicato… la seconda edizione degli altri libri è arrivata uno o due anni dopo o più… e in un mese come questo, lavorare ancora a un libro bello tosto e complicato ha significato fare i salti mortali. E le ore piccole. Certo, non è che lavoro in miniera e non mi lamento affatto, il massimo della mia stanchezza è star piegata due ore a fotografare (l’inclinazione a settanta gradi è un balsamo per la schiena!) o picchiarmi sulla testa con il manuale di microbiologia per restare sveglia e finire di controllare i dati (in realtà volevo metterlo sullo scaffale ma mi è ripiombato in testa, ottima sveglia… ho lavorato altre due ore!). Un po’ di foto nuove a sostituire alcune vecchie un po’ orride, un po’ di testi integrativi per spiegare più dettagliatamente (per chi ha già il libro non preoccupatevi: le parti nuove le metterà a disposizione l’editore sul sito… e permettetemi il commento: questo è aver cura dei propri lettori! 😉 )

Così le nostre cenette lente e piene di chiacchiere, che di solito devono tanto all’orto e alle mia autoproduzione, si sono ridotte a… panini! Ottimi panini, eh, con pane di farro e pasta madre, formaggi vegetali, insalata bio della cooperativa. Oppure fette di segale e formaggi veg spalmabili, quelli più semplici e veloci tipo la crema messicana, le creme di tofu ecc.
Complice poi un regalo di Natale di un cliente, con selezione di vari tipi di senape francese, uno dei miei panini preferiti al momento è diventato quello con crema di tofu spalmabile alla senape di Digione (nella foto e ricetta sotto), lattuga e pane di farro. Semplice semplice.
La crema di tofu spalmabile è veloce da preparare e si può tenere in frigo anche 6-7 giorni, in un contenitore ermetico. Io la metto anche in tavola nei ciotolini e la gustiamo con crudité di stagione: carote, sedano, cavolfiore (sì io lo mangio crudo, è ottimo e non odora come da cotto… l’unione con i gusti aciduli della senape è fantastica!).

Con tutto questo super-lavoro, l’orto di gennaio piange. Ho una piccola distesa di bietole, prezzemolo, sedano, carote e rape. Rape rosse a profusione. Ho seminato rape come se non ci fosse un domani… a volte semino con la testa nelle nuvole ed esagero.
Ora regalo rape a chiunque venga a trovarci, a breve perderò delle amicizie o riceverò ricette ottime per le rape! Spero la seconda… anzi, se ne avete, soprattutto di veloci, sono benvenute!

 Crema di tofu alla senape di Digione
(ricetta tratta da Formaggi Veg, pag. 117, nella lista di quelli facili!)

Ingredienti

200 g di tofu (ricetta a p. 75-79 oppure un tofu industriale non troppo duro)

2 cucchiai da tavola di senape di Digione

50 ml di maionese vegetale (ricetta a p. 161)

1 pizzico di sale integrale

Procedimento

Tagliate il tofu a cubetti, versatelo in una casseruola e copritelo di acqua. Portate a ebollizione e fate bollire 5 minuti. Salate e fate riposare nell’acqua altri 5 minuti.

Scolate il tofu cotto, asciugatelo con un canovaccio e attendete che si raffreddi.

Versate il tofu nel mixer e utilizzate la lama per triturarlo 2 minuti. Quando avrete ottenuto una consistenza cremosa, cambiate la lama, utilizzando quella per amalgamare. Unite la maionese e la senape, amalgamate 5 minuti a bassa velocità.

Potete conservarlo in frigorifero 5-7 giorni, in un contenitore ermetico.

Vi saluto con una segnalazione culinaria importante e di cui sono fierissimo araldo: Alice, amica impareggiabile oltre che cuoca vegan sopraffina e fotografa eccezionale, terrà un corso di cucina vegan sui dolci fatti in casa a Verona, il 7 febbraio. Per informazioni scrivere a: corsovegan@gmail.com

Per chi non la conosce ancora, Alice Martini è una cuoca vera, non uno chef autonominatosi online. Ha lavorato anni in un ristorante e poi in una gastronomia vegan, ha un’ampia base tecnica e la passione per le sperimentazioni. Crea ricette proprie, originali, con molta perizia e passione. Raramente ho trovato persone così competenti dal punto di vista tecnico che non perdono però di vista la creatività e … la gola! Mi sento di consigliarvi questo corso con il cuore e con la testa, perché Alice oltre che una cara amica è anche una persona con cui collaboro, ne conosco bene sia le capacità che l’approccio rigoroso ma molto gentile.
(Leggendo sarà andata a nascondersi sotto il tavolo, perché è anche molto modesta, ma giuro che per il giorno del corso sarà uscita! In caso contrario le faccio vedere una delle mie foto sovraesposte e scappa fuori 😛 )

cocotte di brisé alla zucca con crema di formaggio vegan
Ricette

COCOTTE DI BRISE’ ALLA ZUCCA CON CREMA DI FORMAGGIO VEG (PER “A TUTTA ZUCCA”)

cocotte di brisé alla zucca con crema di formaggio vegan

Sta per concludersi il bellissimo contest con giveaway di Briciole di Cesca QB in cui i due premi sono due miei libri: Formaggi Veg. Latte, yogurt e formaggi vegetali fatti in casa  per la categoria salato, L’orto sul balcone. Coltivare naturale in spazi ristretti per la categoria dolce. Il contest si concluderà il 21 dicembre 2013. Per ricordare a tutti la scadenza e dimostrare che si può riuscire a creare qualcosa a tema zucca – anche se impegnatissimi e sempre all’ultimo minuto come me! Forza! I giudici della gara sono molto competenti e davvero super partes. Non il solito contest insomma, ma un contest serio per cucinare in modo salutare e etico con ingredienti di stagione.

Nel mio caso, vi propongo una ricetta che ho pensato per il mio menu di Natale. Nel mio caso, in gran parte verrà preparato in anticipo e trasportato per diversi chilometri prima di raggiungere la tavola. Ho dovuto quindi pensare a cose che fossero facilmente trasportabili o divisibili in ingredienti da mettere insieme velocemente una volta arrivati, cose che possono viaggiare sul sedile dietro, cibi che non rischino di spiaccicarsi sui tappetini alla prima curva, di arrivare disfatti o secchi. E non è stato facile.

Così sono nate anche queste cocotte di pasta brisé vegan alla zucca con crema di formaggio veg. Facili da trasportare in scatole per alimenti o vassoi con bordo (o negli stampi stessi, come farò io, a scanso di rottura!). Si possono gustare sia calde che fredde. Io le preferisco calde con la crema di formaggio che fonde e il ripieno di zucca morbido, ma sono buone in entrambe i modi.

La ricetta è dedicata ovviamente alla bravissima e dolce Francesca che ha organizzato questo bel contest sulla zucca, uno dei miei alimenti preferiti, ma anche alla cara Valentina che si cimenterà nel primo pranzo di Natale vegan e ha un simpatico suocero neo-convertito ai formaggi veg. In più, proprio in suo onore, è richiesto nella ricetta l’uso dello schiacciapatate, lo strumento tri-snodabile e poco ingombrante con cui tutte noi ci divertiamo ad aggiungere del surreale nella vita di chi deve caricare la lavastoviglie!  (Io ho smesso però, non ho più la lavastoviglie, ma confido in Vale per portare avanti la tradizione dello schiacciapatate, è già a buon punto).

Cocotte di pasta brisé alla zucca con crema di formaggio veg.

Ingredienti per 6 persone (6 cocotte)

Per la pasta brisé vegan

200 g di farina integrale di grano tenero
80 g di olio extravergine di oliva
5 g di sale integrale
acqua ghiacciata

Per il ripieno di zucca

200 g di polpa di zucca tagliata e cotta a vapore
100 ml di latte di soia
5 g di sale integrale
3 gocce di tabasco
noce moscata

Per la crema di formaggio veg

A pag. 90 di Formaggi veg, uno dei libri in premio nel contest, un motivo in più per partecipare! 😉

Preparare la pasta brisé mettendo la farina con il sale in una ciotola e impastandola a mano con l’olio. Versare lentamente poca acqua ghiacciata e continuare a impastare. Aggiungere altra acqua e impastare fino a formare una palla morbida ma compatta. Lasciare riposare in frigorifero per mezz’ora.
Intanto, per il ripieno, passare la zucca nello schiacciapatate e raccogliere la polpa in una casseruola. Versare il latte e il sale, amalgamando. Portare lentamente a ebollizione e mescolare, lasciando sobbollire, per tre minuti. Spegnere la fiamma e aggiungere una spolverata di noce moscata e 3 gocce di tabasco. Lasciare raffreddare.
Ritirare la pasta brisé dal frigo e stenderla velocemente sulla spianatoia. Non deve scaldarsi, va lavorata poco e mantenuta fredda. Una volta stesa la pasta, utilizzare un coppapasta o un bicchiere per ritagliare dei cerchi di pasta da adagiare negli stampi, formando delle cocotte di pasta brisé.
Se il ripieno è già freddo, riempire le cocotte fino a due terzi, altrimenti ritirare le cocotte in frigo e attendere il raffreddamento del ripieno.
Infornare a 180°C in forno statico per 20 minuti.
Preparare intanto la crema di formaggio veg.
Sfornare le cocotte, stendere la crema di formaggio su ognuna per circa mezzo centimetro di spessore, infornare con funzione grill a 200°C per 3-5 minuti, fino a doratura.
Lasciar raffreddare prima di estrarre dagli stampi.
A piacere spolverare con semi di papavero.

(la foto è indecente, ma l’ho dovuta fare all’ora di cena con la compatta, tanto per confermare che in questo periodo sono proprio sempre di corsa e sarà così ancora un paio di giorni…)

Allora, voi a quale partecipate? ^_^

atuttazucca premio per la categoria salato Formaggi Veg

a tutta zucca - erbaviola - premio per la categoria dolce - L'orto sul balcone