Browsing Tag

napoli

Conferenze & corsi, Giorno per giorno

6 MAGGIO – POMPEILAB – PROVE DI DECRESCITA – Per uno stile di vita consapevole nel rispetto di se stessi e del mondo

 

6 maggio 2012 PompeiLab, Pompei, Decrescita & Downshifting con Grazia Cacciola.

IV incontro della Rassegna “Prove di Decrescita – Per uno stile di vita consapevole nel rispetto di se stessi e del mondo”

INCONTRO CON GRAZIA CACCIOLA (erbaviola.com)

Scappo dalla città. Guida pratica alla decrescita, downshifting e autoproduzione” di Grazia Cacciola

La vita di ciascuno di noi è un tassello di un enorme mosaico e le scelte (o non scelte) che compiamo durante la giornata, ci influenzano a vicenda e di certo cambiano il risultato finale. Abbiamo perso il contatto con la natura, abbiamo creduto di dover reinventare il mondo, ci hanno insegnato che l’unica strada è quella di consumare, acquistare, consumare e ancora acquistare, come se nulla si potesse rigenerare o riciclare, come se la natura non ci desse già tutto il necessario per vivere e non solo sopravvivere.

E’ giunto quindi il momento di scegliere consapevolmente!
Con il IV incontro della Rassegna dedicata alla Decrescita, affronteremo il problema principale: avere uno stile di vita più sostenibile.

Come realizzare questo sogno, passo per passo? Lo spiegheremo in questo incontro, grazie alla presenza di Grazia Cacciola, diviso in sei macroaree di percorso organizzato del cambiamento: pensiero, lavoro, autoproduzione, casa, famiglia e le esperienze dirette di chi ce l’ha fatta. La progettazione dell’autosufficienza mentale e materiale, da chi cerca un cambiamento concreto restando in città, al downshifting, a chi apre un bed & breakfast in collina, fino ai diversi approcci alla decrescita, alla vita nelle comuni e alle scelte più radicali di isolamento. Ci sarà un’ampia parentesi su come coltivare un orto in spazi ristretti per vivere secondo natura, anche in città.

POMPEILAB – Centro di aggregazione sociale e culturale – Area ex depuratore -Via Astolelle, Pompei (Napoli) www.pompeilab.com – info@pompeilab.com – 3384165297

Evento su facebook: https://www.facebook.com/events/446138472067282/

.

 

 

Immagine di Belpaeseweb.it
Ridendoci sopra

FRECCIAROSSA CHE TI PASSA

Condivisioni 252

Negli ultimi due anni e mezzo mi sono ritrovata a prendere questi treni veloci Frecciarossa, visto che ormai per andare da Bologna/Firenze a Milano, Roma o Torino non c’è praticamente altro. Ovvero. Ci sarebbero gli Intercity che però dopo l’avvento delle Frecce sono stati ulteriormente rallentati. Anni fa, prima delle Frecce, da Bologna a Milano con un’intercity ci volevano un paio di ore. Oggi dalle due e mezza alle tre abbondanti. Aggiungiamoci anche che, una volta scesa a Milano, a volte devo prendere i treni della transumanza disumana, ovvero la metropolitana di Milano, il Milano-Mortara o Milano-Vercelli: un’ora minimo con corse sempre più rare, il tutto solo per fare 70 km… A quel punto, l’attuare la mia personale protesta anti-TAV e prendere l’intercity invece dei superveloci diventa solo una protesta patetica (lo è anche normalmente, visto che le ferrovie non se ne accorgeranno mai, ma è una questione di principio e di ri-appropriazione di ritmi lenti). Morale, insomma, mi ritrovo sul Frecciarossa, uno spaccato di un’Italia che mi piace sempre meno.

La maledetta prima classe Frecciarossa

La prima classe del Frecciarossa è una perversione progettata da uno che da studente non ha mai potuto viaggiare in prima classe e ora ha trovato il modo di Continue Reading