Escursioni & Trekking, Giorno per giorno

4 neonati in giardino!

Stavamo tagliando il prato con quel prodigio della tecnica tedesca che è la falciatrice Bosch elettrica con Motore Bosch Highspeed Powerdrive™: il prodigio è che ha il potere di fermarsi e non ripartire più proprio nell’esatto momento che hai smesso di insultare tutte le erbe create e comincia a piaciucchiarti anche un po’ il lavoro. Quest’opera di ingegno crucco ti lascia sempre inevitabilmente 1/4 di prato modello ‘La casa nella prateria’ con Laura Ingols che arriva facendosi largo tra le pannocchie. E’ inevitabile che per noi quel quarto non tagliato sia costituito sempre dalla parte più in vista del giardino e soprattutto da quella parte fuori dal muro di cinta, quella che i vicini per passare devono abbattere con il machete. (Il commento è logico, perchè non cominciate da questa? Non cominciamo a falciare da questa perchè ormai abbiamo capito che tanto non ce la faremo mai e tanto c’è quell’anima pia del nostro vicino col giadino perfetto che ogni tanto passa con il suo mega falciatore  a propulsione atomica).
Comunque, avevamo appena accantonato per repentino collasso la portatrice di Motore Bosch Highspeed Powerdrive™ e stavo subendo la solita tiritera sul fatto che solo io non sopporto la puzza del gasolio e che le falciatrici elettriche vanno bene per la casa di Barbie e che tutti gli altri hanno una falciatrice a gasolio funzionante da vent’anni. E intanto stavamo procedendo con il tagliabordi arancione (di marca sconosciuta, pagato 19 euro e funziona SEMPRE!) tra le imprecazioni di entrambi. Il tagliabordi per sua natura, qualsiasi tagliabordi, è strutturato in modo che neanche un filino di quello che stai tagliando possa cadere altrove che sulla tua faccia dopo essere stato debitamente maciullato e spoltigliato in modo che ivi rimanga appiccicato.

Mentre eravamo intenti a questo godurioso lavoro abbiamo trovato sotto le rose, accucciata tra l’erba alta non ancora tagliata, la gattina Minù che aveva appena dato alla luce quattro piccolini! Minù è la gattina dei nostri vicini di fronte … E ha avuto i cuccioli nel nostro giardino! Ci ha scelti! E’ andata via da casa sua, è venuta nel nostro giardino perchè ci ha preferiti! Da noi sì che si sta bene! Che orgoglio! Ci sentivamo i più trasandati della via e invece, ottica animale, noi con l’erba più alta siamo i migliori della via! E tutto questo grazie all’ Highspeed Powerdrive™ della Bosch che non funziona mai e per il quale è un anno che viviamo nella jungla!
Eccola qui Minù, immortalata con la sua prima cucciolata ! Adesso è tornata con i suoi padroni e i suoi piccolini nel suo giardino, ma ci ha veramente fatti sentire i migliori del mondo!

Domani però finiamo di tagliare la jungla, sperando nella resurrezione della falciamaroni.

La gatta Minù con i cucciolini appena nati

La gatta Minù con i cucciolini appena nati

La gatta Minù con i cuccioli appena nati

Previous Post Next Post

1 Comment

  • Reply Erbaviola.com » Blog Archive » IL GIARDINO HARDCORE agosto 21, 2006 at 3:28 pm

    […] La prima è stata la gatta dei vicini del lato sud, che il primo giorno ci ha dato il benvenuto con tre amplessi con due gatti diversi proprio davanti al garage. E uno passi, e due ok ma anche con l’amante… vabbé. Poi è stata la volta della gatta dei vicini del lato ovest che, si è scoperto poi dai pargoli, non andava con il fidanzato gattotuttonero ma con il gattogrigio dall’aria vissuta, una specie di Renegade dei gatti. Effettivamente gattotuttonero sembrava un fighetto milanese all’happy hour e adesso ha anche l’alopecia da stress e se ne va in giro mezzo pelato. Comunque la signora gatta dei vicini del lato ovest, non solo ha trovato posto per i suoi amplessi clandestini nel nostro orto ma ci ha anche sfornato 4 pargoli nel prato (qui, che carini!). Servizio completo. […]

  • Leave a Reply