Giorno per giorno

SERVIZIO 187 BUONGIORNO, SONO KAFKA, POSSO AIUTARLA?

tel.jpg

Ieri è venuta l’EnelGas a spostare il contatore a un nostro nuovo vicino di casa. Inavvertitamente, perchè non esistono tracciati di dove mettono tubi e fili, hanno tranciato di netto il cavo della Telecom. Olè. Siamo isolati nella nostra frazione con piccolo Alimentari, Tintoria, Ferramenta & Macchinari Agricoli, BarRistorantePizzeriaPensione e chiesetta.

Chiamiamo il 187 da un cellulare, sono le 12.00, risponde un tipo con spiccato accento veneto. Peccato dico tra me e me, gli unici che di solito riescono a darmi qualche informazione sono quelli del call centre calabrese e milanese. Però la cosa è grave e ci provo lo stesso.

“Buongiorno, spero proprio che mi possa aiutare. L’EnelGas facendo dei lavori nella nostra strada ha tranciato i cavi della telecom, siamo completamente isolati. Secondo gli operai loro hanno già fatto una segnalazione alla telecom, posso sapere se c’è un’assistenza già programmata e quando intervenite?”

Il prode veneto si fa dare tutti gli estremi della via, numero civico, frazione, paese, stato, numeri di telefono. Dopo poco mi informa che non c’è nessuna assistenza aperta o danno segnalato. MA, dice, POSSO SEGNALARLO IO! WOW, lo amo!

“Va bene, che dati le servono per la segnalazione?”

“Deve fare un fax”

“Mi scusi, è sicuro? Mi hanno tranciato il cavo del telefono, con cosa lo faccio il fax?”

“Eh signora, non lo so, ma deve fare un fax per segnalare il guasto se ha il cavo tranciato. Per gli altri danni invece possiamo fare noi la segnalazione”

Cioè, se ho capito bene: se non ho la linea devo segnalarlo facendo un fax, ma se ho solo la linea disturbata posso dirlo al 187.

“Senta, mi sembra assurdo: le sto dicendo che siamo tutti senza telefono, adsl e fax. Tutto il vicinato, è stato tranciato il cavo telecom. Come possiamo inviare il fax, con il piccione o lo mandiamo giù per lo scarico del wc?”

“Le do’ un numero per la segnalazione”

“Ok”

“il numero è 02/6218009 ”

“Va bene, segnato. Chi mi risponde, l’assistenza, i tecnici?”

“No signora, è un fax”

Io vorrei sapere, vorrei proprio sapere, chi è il genio che ha inventato questa procedura. Io sono sicura che nei meandri della Telecom si nasconde un Kafka-Manager che alla procedura per “Cavo del telefono tranciato, impossibilità di usare la linea” ha deciso come soluzione: “mandare un fax”. E fine. Dovete morire tutti, plebei abbonati Telecom.
Poi si è andato a prendere un bel caffè per due ore di chiacchierata coi colleghi, come sanno fare i Manager, tanto lui vive nel centro di Milano con la fibra ottica di Fastweb, che gli frega.
Epilogo. Il nostro nuovo vicino fa reti e sistemi. Ha il telefono diretto di gente della Telecom. Dopo cinque ore arrivano ad aggiustare il cavo e viviamo tutti felici e contenti. Per episodi analoghi, leggo online, c’è gente che intanto che arriva la telecom a ripristinare la linea impara a navigare con il cellulare StarTac. Comunque l’importante alla fine è mandare un fax al sig. Kafka

Previous Post Next Post

2 Comments

  • Reply carto settembre 12, 2006 at 3:20 pm

    la scena dell’aereo è un classico, dai. Superman che ferma l’aereo così è un super classico. Il resto è vero – uno dei peggiori film mai visti.

    bello il sito! ‘Se non vuoi farlo non farlo’ mi ha fatto troppo ridere!!!

  • Reply mario febbraio 13, 2008 at 1:26 pm

    mi trovo in un paese dove telecom non ha ancora messo adsl. dopo miliari di telefonate coprono la zona ma come per magia il mio numero non e coperto. chiamo svariate volte il 187 ma niente. telecom promuove nuovi prodotti ma invece perche non cerca prima di coprire le zone dove ancora non ce adsl, pensa solo a guardare se paghi le bollette e dopo anni e anni ti richiede gli stessi pagamenti. e una vergogna..

  • Leave a Reply