Autoproduzione, Giorno per giorno, Vita da veg

UNA PIZZA DA PRIMATO

Stasera ho fatto la pizza.

Sento che sto per morire, lascio quest’ultimo messaggio. Una prece.

La pizza di stasera raggiunge il punteggio pieno del post-pizzata di qualità ovvero: sete boia, pesantezza, sete boia, rutti, sete boia, senso di pienezza, sete boia, sonnolenza. Contemporaneamente ha raggiunto anche il punteggio massimo della fetenzia nel durante-pizza: mollicciosa, troppo salata, troppo pomodoro, olive di gomma e in generale una pizza di gusto insoddisfacente ma senza riuscire a fare veramente schifo (cosa che avrebbe fermato dal mangiarla evitando così il tremendo post-pizza).

Se sopravvivo alla notte, domani finisco di sistemare questo sito. Burp.

p.s.

Le supposizioni:

1. hanno messo qualcosa nell’acqua dell’acquedotto
2. sono impazzita e in un raptus ci ho inserito ingredienti a caso tra i quali gomma di guaranà e cicuta
3. dobbiamo cambiare il forno (questa è la supposizione di Wiz che però sa la differenza tra il forno e la lavastoviglie a grandi linee)
4. mi devo prendere una vacanza

Previous Post Next Post

5 Comments

  • Reply mr jacoz luglio 12, 2007 at 11:29 pm

    ma sei viva o morta? questa grafica è piatta e c’è troppa roba in inglese – non avevi detto che facevi una cosa space age ? baci J.

  • Reply grace luglio 13, 2007 at 12:46 am

    Ma lo sai che sei proprio simpatico, te l’avevo mai detto?! rimba, non ho ancora finito di farlo il sito, non ho tempo, ogni volta che mi ci metto arriva qualche lavoro urgente… faccio mica l’avvocato nello studio del papi io 😀

  • Reply yari luglio 18, 2007 at 2:21 pm

    ehm… potresti evitare di pubblicare la ricetta della pizza, vero?? 😉

  • Reply erbaviola luglio 19, 2007 at 2:25 am

    eh sì… metti che poi mi accusano di terrorismo… 😉

  • Reply nonnoenio luglio 22, 2007 at 5:35 pm

    il sito è diventato “poerello”, troppa roba intorno,,,,,,

  • Leave a Reply