Conferenze & corsi, Giorno per giorno, Ricette, Vita da veg

VEGAN DAYS LIVORNO & LA (mia) SETTIMANA VEGETARIANA MONDIALE

erbaviola al vegan days livorno 2011

E’ in corso la bellissima manifestazione Vegan Days a Livorno da ieri. Io ci sarò domani con due corsi gratuiti: alle 11.30 si comincia con l’orto vegan sul balcone, per passare poi alle 17 alla presentazione di Scappo dalla città e una chiacchierata su decrescita e downshifting in stile vegan, in cui ognuno ridendo e scherzando costruirà il proprio percorso personale di decrescita.
Ma ci sono tantissimi altri eventi, vi invito a guardare il programma qui. Inutile dire che sarò in prima fila ai corsi di cucina vegan di Nicole e a quello di saponi naturali di Cecilia!

Come ogni anno durante la settimana vegetariana mondiale (1-7 ottobre), ho invitato degli amici onnivori e li ho rimpinzati di veganità in allegria, perché i vegani non mangiano solo insalata e tofu! Lo trovo un metodo carino e simpatico per far conoscere ad altri lo stile di vita etico, senza infliggergli lunghi discorsi magari noiosi e addormentare gli ospiti. Ehm… in realtà un po’ li ho addormentati, grazie a un Brunello di Montalcino riserva 1999 di Fastelli, che attendeva l’occasione speciale. Ma la storia di questo Brunello è particolare, sarà oggetto di un altro post.

Vi lascio con qualche immagine di questo pranzo vegan. Gli onnivori parevano soddisfatti 🙂  Da sottolineare inoltre che sono stati impiegati solo prodotti a km zero 🙂

Antipasto di brioche-ine salate ripiene di paté di olive nere.

Seguono i tortelli o ravioli, con ripieno leggero di verdure e sugo alle olive. Purtroppo la foto con sugo è della mia porzione del giorno dopo e nel frattempo avevo cambiato sugo 😛

Come accompagnamento ai secondi, un panfocaccia di farro con pasta madre e farine bio prodotte dietro casa, così come per i ravioli sopra.

Il primo secondo era il mio formaggio di soia ai semi di lino. Lo hanno accompagnato le polpettine di okara con alga dulse e wakamé e un’insalata pan di zucchero appena colta dall’orto.

Per finire, un crumble di cioccolato e mele caramellate alla cannella. La foto non rende giustizia, il classico dolce brutto ma buono 😉  Ci ha deliziato anche un ottimo cioccolato fondente alle nocciole e ai canditi di Roberto Catinari, una squisitezza portata dai nostri ospiti.

Previous Post Next Post

13 Comments

  • Reply Celidonia ottobre 8, 2011 at 8:07 pm

    Che meraviglia! *.* Non bisognerebbe vedere queste prelibatezze prima di cena! Solo a stomaco molto pieno, se poi non le si può mangiare! 😛

  • Reply Daria ottobre 8, 2011 at 10:43 pm

    mmmmmmm quante belle prelibatezze!
    Bravi e complimenti per aver dato vita a questo evento.
    Ciao Erbaviola, un abbraccio 🙂

  • Reply Harlock ottobre 8, 2011 at 10:54 pm

    questi ospiti onnivori sono stati davvero fortunati …per essere stati invitati da te 🙂

    adesso mia moglie non c’è, ma quando torna gli mostrerò le foto dei tuoi piatti per dirgli che li avevo sognati tali e quali e che nel sogno li avevo anche gustati e svegliandomi mi è rimasta una piacevole sensazione!

    il brunello ha sempre una sua storia, e non è che addormenta, è che dopo mediti 🙂

  • Reply Yari ottobre 8, 2011 at 11:29 pm

    I tortelli di Erbaviola… Che buoni… Ancora me li sogno a un anno e due mesi di distanza…

  • Reply Luby ottobre 9, 2011 at 6:44 am

    Invidia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Invidio il cibo, la giornata e tutto il resto!!!!
    Un caro saluto

  • Reply BlueValentine ottobre 9, 2011 at 10:39 pm

    Delizie!
    Senti, perché quest’anno non fai una bella proposta (con un po’ di anticipo) per un cenone di Natale vegan? Io penso di invitare qui ben DUE famiglie e abbiamo una vegana vera tra di noi e… Insomma, sarebbe di grande aiuto (e di gran prestigio) fare un cenone vegan senza che nessuno se ne accorga, e bullarsene solo alla fine 😀

    Qualcuna di queste ricette la riciclo, ma ci vorrebbe qualcosa di più… natalizio 😀

  • Reply Elena ottobre 10, 2011 at 1:42 pm

    Che bontà!! Io le polpettine le mangio fatte con farina di ceci o frumento integrale e patate, più verdure tritate (tipo carote e sedano). Una bontà anche quelle..
    Invece il pan focaccia… si potrebbe avere la ricettina? O si fa come una focaccia, cambio solo farina? ……
    Grazie…!
    Elena

  • Reply Nadir ottobre 10, 2011 at 7:06 pm

    … sai che ti dico? torno ad essere onnivora pur di farmi invitare a pranzo a casa tua 😉

  • Reply Bibi ottobre 10, 2011 at 9:53 pm

    Erbetta ma come sarebbe che la torta non è bella? mi viene da leccare lo schermo tanto è invitante…e anche il resto specie le polpettine (amo le polpette in tutti i modi), e amo tutto quello che è ottimo cibo, come quello che hai descritto.
    I tuoi corsi sono splendidi, mi ritengo fortunata per essere riuscita a seguirti per due volte……non c’è due senza tre e comunque un workshop è una cosa mentre il corso è un’altra, quindi in effetti mi manca 🙂
    Splendore sei un’atomica ^^
    Bibi

  • Reply Silvia Keroppi ottobre 11, 2011 at 3:12 pm

    Mi ha fatto tanto piacere rivederti :*
    Siete proprio OKKEY!!! ihihihi
    un abbraccio!
    Silvia

  • Reply Edera ottobre 11, 2011 at 4:34 pm

    Divino.
    E divine le foto, brava!!!

  • Reply natadimarzo ottobre 18, 2011 at 5:58 pm

    propongo di noleggiare un pulmino:tutti a pranzo da Erbaviola! 😀

  • Reply Erbaviola ottobre 20, 2011 at 12:48 pm

    Grazie a tutti, carissimi!!! 🙂 Troppo gentili!!
    Accolgo tutte e due le idee:

    1) pulmino per un picnic primaverile dall’erbaviola XD ora siamo quasi al momento della neve ma sarebbe grandioso organizzare una cosa del genere 🙂

    2) Valentina, mi hai convinta: Il primo dicembre metto online un intero menu natalizio vegan pro onnivori così c’è tutto il tempo di attrezzarsi e fare prove (e anche di preparare qualcosina in anticipo!)

  • Leave a Reply