All Posts By

Grazia Cacciola

coccinella su verbena
Autoproduzione, Giorno per giorno, Sviluppo personale

Accettazione: quando arriva il momento

Il momento dell’accettazione non è il momento in cui cedi accettando quello che è successo. Il momento dell’accettazione è invece una mattina in cui ti guardi attorno e ti rendi conto che hai esattamente quello di cui hai bisogno. E che sei felice. 
Accettazione non è rassegnazione, è comprendere il momento in cui si è felici e appagati di ciò che è successo o delle sue conseguenze, in cui il negativo è diventato positivo, in cui accettiamo che tutto sia successo per quello che avevamo desiderato, per portarci dove volevamo andare. 

Vi avviso: sarà un post un po’ così, navigante tra i pensieri e quello che sta succedendo, a chiusura di questi mesi intensi, in parte tragici e fitti di cambiamenti solenni. Ho cambiato persino colori, senza aspettarmelo e senza averlo cercato. Ho cambiato preferenze, seguendo solo l’istinto, senza attendermi risultati o fare pronostici. E’ un altro momento di accettazione. Così sono partita chiedendo “la cucina la faccio verde salvia o blu impero?” e sono finita a scegliere un colore che non avrei mai pensato. (La curiosità verrà soddisfatta nei prossimi post… c’è una cucina da dipingere, Continue Reading

lago di castel dell'alpi
Animali, Giorno per giorno, Sviluppo personale

60 giorni per ricostruire la mia vita

60 giorni per ricostruire una vita, sono sufficienti? Non credo, volendo fare le cose bene. Ma ce li siamo dovuti far bastare, tra mille problemi, forse qualcuno di più di mille. E’ stato un periodo lungo, duro, molto faticoso, un periodo che oltre le difficoltà materiali ci ha messi di fronte a quelle umane e personali, a molte rivalutazioni e molte belle scoperte. 

Intanto colgo l’occasione per ringraziarvi per i tanti messaggi di vicinanza che ci mi avete mandato, sono arrivate energie bellissime e mi hanno aiutata tanto in questo momento difficile.
Di tutti i cambiamenti che ho fatto, di tutte le difficoltà che ho dovuto affrontare nei miei ormai non pochi anni, questa è stata decisamente la maggiore. A un certo punto ho pensato di non farcela. E’ passato, ma alcune difficoltà permangono e ce le porteremo dietro per un po’. Quindi vi chiedo ancora un attimo di pazienza per la risposta alle email e tutto quello che abbiamo in sospeso, so che potete capire. 

Continue Reading

neve febbraio 2018
Cucina a legna, Decrescita

Addio casetta in mezzo al bosco

Addio casetta in mezzo al bosco, sì avete letto bene. Non torno a vivere in città, devo solo lasciare questa casa al più presto, prima di finire come Christopher McCandless ed essere ritrovati a primavera.
Se avete mai provato a fare un trasloco, pensate a doverlo fare all’improvviso, senza averlo preventivato, al freddo gelido e con fuori la neve, dicendo addio alla casetta in mezzo al bosco che vi era piaciuta tanto e dove avevate costruito la vostra vita. Bella prospettiva vero? 

Cosa mi è successo è una storia che parte da novembre, ma in genere non mi lamento online quindi lo sapevano solo gli amici più stretti, fino all’epilogo drammatico di dieci giorni fa, quando ho raccontato qualcosa su un social. Non sarò molto più lunga ora, non mi piace parlare di sventure e come potrete immaginare da quanto sto per raccontarvi, ho pochissimo tempo, praticamente nulla.  Continue Reading

Consumo consapevole

Benessere fisico con l’MSM (Metilsulfonlimetano)

Nonostante un nome impronunciabile (Metilsulfonlimetano ha come acronimo il più semplice MSM), l’MSM è a tutti gli effetti un integratore perfettamente naturale, in grado di fornire diversi benefici all’organismo, semplicemente inserendolo nella propria alimentazione quotidiana.

Caratteristiche dell’MSM

Molto spesso si nutrono diversi dubbi quando si parla di integratori, principalmente per la paura di trovarsi di fronte un prodotto chimico o fisiologicamente alterato come ce ne sono molti in commercio. Invece l’MSM è del tutto naturale perché composto da uno dei minerali maggiormente presenti all’interno dell’organismo umano: lo zolfo. In questo approfondimento sull’MSM, davvero ben fatto, ci sono anche i link a diversi studi internazionali che hanno testato l’efficacia di questo composto naturale soprattutto per alleviare gli stati infiammatori, alcune forme di allergia, artrite, alcuni tipi di parassitosi, nonché il mantenimento dei livelli ottimali di cheratina per i capelli, la pelle e le unghie. (Purtroppo alcuni degli studi sono su animali).

Questo minerale è responsabile delle principali funzioni fisiologiche quotidiane, a cominciare dai valori di equilibrio cellulare (contribuisce al ricambio costante delle Continue Reading

Conferenze & corsi, Cucina a legna, Sviluppo personale

Sul tardo pomeriggio di gennaio

E’ un tardo pomeriggio di gennaio. Fuori il bosco comincia ad assumere i colori del crepuscolo invernale, in casa le stufe hanno fuochi calmi e costanti che sono accesi già dalla mattina. Il pranzo è stato scaldato sulle braci, preparato la sera prima. La cena cuoce lentamente sulla cucina a legna intanto che scrivo. In inverno mi piace spostarmi al piano di sotto, quando il lavoro lo permette, e continuare al grande tavolo vicino alla cucina a legna. E’ questo un tavolo in noce massiccio di fine ottocento che ho recuperato quest’estate e che attende ancora un restauro. Per ora va bene così, con i suoi segni del tempo, i suoi graffi di quando l’abbiamo caricato sul pick-up del nostro vicino di casa, ridendo tra gli sforzi, e abbiamo faticato non poco a farlo entrare qui. Alla fine, sempre tra le risate, è stato portato dentro da una finestra del piano terra mentre eravamo già quasi convinti che fosse necessario cederlo ad altri con aperture di porte e finestre più grandi (il dramma e il bello delle case antiche).
Sul piano del tavolo c’è un cerchio scolorito che mi ricorda una teiera appoggiata di corsa per aprire la porta ad amici giunti senza annunciarsi, per fare una sorpresa. Delle gocce di cera che sto togliendo a poco a poco e che mi ricordano i giorni senza corrente elettrica in cui ho disseminato tutta la casa di gocce di cera.  Continue Reading

panettone vegan semintegrale erbaviola.com
Autoproduzione, Ricette

Panettone vegan semintegrale e soffice

Nel 2006 mi sono cimentata in una prima versione del panettone vegan, perché in commercio non esisteva e nessuno aveva ancora provato ad affrontare questa ricetta. Prima della mia scelta etica l’avevo fatto diverse volte, con la ricetta classica della nonna, quattro giorni di lavoro e impasti, poi variata in una mia ricetta più personale con farina semintegrale al posto di quella bianca e ingredienti più sani. Per anni dopo il cambio di alimentazione, però, mi è mancato il panettone, quello buono, quello bello soffice e così sono partita a ricrearlo, con alterne fortune. Dal 2006 a oggi ho visto girare quella prima ricetta per molti siti, spesso senza citare la fonte, ma senza esserne mai completamente soddisfatta perché non rispecchiava gli ingredienti che fanno normalmente parte della mia cucina e che sono per la gran parte integrali, da agricoltura biologica o naturale e in gran parte autoprodotti. Così ho rifatto tutto, questa volta ottenendo un panettone vegan di farina di farro semintegrale, senza soia, senza manitoba e farine raffinate, senza prodotti d’importazione (salvo la vaniglia).  Continue Reading

foglie sulla neve
Consumo consapevole, Decrescita

Tra freddo, neve e caldo buono

Un autunno caldo e soleggiato si è repentinamente trasformato in un anticipo d’inverno gelido, con un freddo spietato, che non ci ha dato il tempo di adattarci, quasi di capire. Il giorno prima ricoveravo titubante i pelargoni ancora in fiore, in maglietta, il giorno dopo stava già nevicando e il freddo diventava il compagno quotidiano. “Qui non si sente altro che il caldo buono. Sto con le quattro capriole di fumo del focolare” scrive Ungaretti in una delle poesie che amo, non a caso sul Natale e il desiderio di solitudine, due cose che per me sono strettamente legate.
Non il freddo che fa gelare le estremità e arrossare i nasi, non il freddo umido della città. E’ questo un freddo amico, che si ritira con l’accensione del fuoco ma ci sorveglia sornione da fuori per rientrare non appena qualcuno si dimenticherà di riattizzare un fuoco o ci sarà la pausa della notte, con le braci che affievoliscono poco a poco. Le mattine, qui a casa Erbaviola, adesso iniziano sempre con il freddo e negli ultimi giorni di vento molto forte e poi neve e ghiaccio, è diventato un freddo che non passa mai veramente, che fa sforzare al massimo la cucina a legna, quasi fosse una vecchia locomotiva a vapore. La stufa di sopra è rimasta muta per un paio di giorni perché un vento a un centinaio di chilometri orari ha messo fuori uso la canna fumaria. Così tra cucina a legna al piano di sotto e una stufetta Continue Reading

Libro L'autoproduzione è la vera rivoluzione
Decrescita, Libri

L’autoproduzione è la vera rivoluzione. (Il libro)

Del com’è nato e del come verrà pubblicato con la partecipazione dei lettori il libro L’autoproduzione è la vera rivoluzione. Storie di decrescita, d’utopia e d’altre leggerezze.

Era una notte buia e tempestosa, scriveva Snoopy sui tastini della sua macchina meccanica, seduto in cima al tetto rosso della sua cuccia. Snoopy scrittore cominciava sempre così. Mi ha sempre fatta sorridere, a volte mi immagino Stephen King che scrive “Era una notte buia e tempestosa“. Non so perché Stephen King, forse perché è uno dei pochi scrittori per cui una notte buia e tempestosa avrebbe senso. Quando non so bene cosa scrivere, che sia un articolo sull’autoproduzione Continue Reading